17/06/2020

FLASH - Umbria, aborto farmacologico non più in day hospital

«La Regione Umbria ha ripristinato l’obbligo di un ricovero ospedaliero di almeno tre giorni per le donne intenzionate a sottoporsi a un’interruzione volontaria di gravidanza. Di conseguenza, niente più aborto farmacologico in day hospital». La decisione è stata immediatamente oggetto di critiche, ma non è affatto irragionevole. Non possiamo più chiudere gli occhi di fronte ai possibili rischi dell'aborto volontario per la salute femminile. Le donne e la società tutta meritano di essere informate a riguardo.

Fonte: Voce Controcorrente

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info