08/06/2022

FLASH - Storico passo in Pennsylvania: non esiste diritto all'aborto

Decisione storica del Senato della Pennsylvania, che lunedì scorso ha prima presentato e poi votato - con 29 voti favorevoli e 20 contrari - un emendamento costituzionale statale per impedire agli attivisti abortisti di avanzare proposte di legalizzazione dell’aborto fino alla nascita e dunque, di conseguenza, eviterebbe ai contribuenti di dover pagare per questo.

In sostanza, quindi, l’emendamento sancisce che non esiste nessun diritto all’aborto né il diritto che esso vada finanziato con le tasse dei cittadini. Ora l’emendamento (Senate Bill 956) dovrà affrontare un altro step - una sorta di ballottaggio - per essere confermato e modificare ufficialmente la Costituzione.

L’emendamento mira non solo - ovviamente - a proteggere le vite dei nascituri, ma anche ad assicurare una certa indipendenza politica in tema di leggi simili. Il senatore Judy Ward, principale promotore del disegno, ha infatti dichiarato che questa norma farebbe anche in modo che la politica in materia di aborti, in futuro, possa essere stabilita «dai rappresentanti eletti dal popolo e non da giudici attivisti». Secondo Ward, infatti, «quando si tratta di proteggere la vita dei nascituri e di proteggere la salute delle donne, dobbiamo mantenere il potere di legiferare nelle mani dei rappresentanti del popolo».

Fonte: LifeNews

Sostieni Pro Vita & Famiglia! Puoi donare con carta di pagamento, Paypal oppure via bonifico o bollettino postale. Aiutaci anche con il tuo 5 per mille! Indica nella dichiarazione dei redditi il Codice fiscale: 94040860226
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info