28/03/2020

FLASH - Se l'aborto è una priorità, un'urgenza...

Ci scrive una mamma (lettera firmata):

«Mio figlio è sotto controllo trimestrale per un linfoma in remissione (grazie a Dio): gli hanno telefonato dal Policlinico Umberto I di Roma , dove è in cura, dicendogli che l'appuntamento di aprile è stato spostato a giugno.

A quanta gente avranno fatto lo stesso? E tra i tanti, quanti avranno una ricaduta di cui non si saranno accorti subito?

Nel contempo, quanti bambini saranno stati uccisi "urgentemente" tra aprile e giugno?»

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info