23/09/2020

FLASH - RU486, la vista del bambino abortito

Chi abortisce con il metodo farmacologico, che dicono (mentendo) essere una "passeggiata" per le donne, potrebbe avere occasione di verificare con i suoi occhi che ciò che chiamano "grumo di cellule" in realtà è proprio un bambino. «Dove finiscono i resti mortali dei bambini abortiti con la RU486? Con le nuove linee guida sulla RU486 la donna espelle il feto non più in ospedale, ma soprattutto a casa o laddove ha la sventura di essere. Dunque la 194 occulta il bambino abortito perché anche i bambini capirebbero al volo che l’aborto è un assassinio».

Fonte: La Nuova Bussola Quotidiana

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info