21/07/2021

FLASH – Rivista di moda esorta Hollywood a raffigurare più genitori che abortiscono

Dopo le richieste delle lobby LGBT e transgender ora anche gli abortisti chiedono ai giganti dell’entertainment maggiore copertura mediatica.

La rivista di moda Marie Claire ha infatti indignato molte persone pubblicando un articolo in cui chiedeva a Hollywood di raffigurare più spesso genitori che abortiscono, sostenendo che sarebbe una raffigurazione più fedele della realtà.

Nella sua analisi, l'autrice Danielle Campoamor ha osservato che benché lo scorso anno ci sia stato un aumento dei film che toccano il tema dell'aborto, "Hollywood non ha fatto nulla per rimediare alle discrepanze tra i personaggi immaginari che abortiscono e i pazienti reali che cercano i servizi". Ciò che il cinema e la televisione dovrebbero mostrare, ha affermato, sono meno adolescenti e più genitori che abortiscono. "I genitori sono i pazienti più comuni nelle cliniche abortiste", ha aggiunto in un tweet di accompagnamento.

Campoamor ha inoltre suggerito che l’aborto è un mezzo per affrontare la povertà, sostenendo che limitare l'accesso all'aborto danneggia non solo le persone incinte "ma anche i bambini di cui si stanno già prendendo cura".

Abigail Marone, l’addetta stampa del Sen. Josh Hawley, R-Mo ha commentato così l’articolo: "Inquietante. Una vita umana non è meno preziosa perché i suoi genitori hanno meno soldi – chiunque suggerisca il contrario dovrebbe vergognarsi".

Fonte: Fox News

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info