31/08/2021

FLASH – Nuovi libri per bambini normalizzano l’aborto

Gli attivisti pro aborto stanno cercando di indottrinare bambini sempre più piccoli con l'idea che abortire un bambino non ancora nato sia giusto e ammissibile.

Questi gruppi stanno creando libri per bambini che ingannano le giovani menti impressionabili con affermazioni che normalizzano completamente l’aborto e false nozioni che indicano che la gravidanza non coinvolge un bambino reale.

Due assistenti sanitarie hanno recentemente pubblicato un libro per bambini sull'aborto. Ora, una squadra madre-figlia ha intenzione di fare lo stesso. Rewire, un sito di notizie a favore dell'aborto, riporta che Shawna e Beezus Murphy hanno recentemente scritto due libri per bambini sull'aborto con il sostegno del gruppo “Shout Your Abortion”.

Shawna, la madre, ha detto che il suo libro, "Forse un bambino", si basa sulla sua esperienza di raccontare a sua figlia Beezus del suo aborto. Il suo messaggio ai bambini è che la gravidanza non coinvolge un bambino ma un "forse" bambino, quindi l'aborto va bene.

Sua figlia Beezus, 17 anni, ha scritto il suo libro, una graphic novel dal titolo "My Mom Had An Abortion", che suggerisce che lei pensasse che l'aborto è sbagliato, fino a quando sua madre non l'ha convinta del contrario.

Secondo Rewire, Beezus aveva "connotazioni negative" sull'aborto quando sua madre le aveva parlato per la prima volta del suo; la ragazza si è persino avvicinata a un insegnante per "togliersi un peso" perché "non sapeva davvero come affrontare tutti quei sentimenti".

Alla fine, tuttavia, attraverso l'influenza di sua madre e di un'amica la cui madre aveva abortito, l'adolescente ha deciso che "Oh, gli aborti sono normali da morire" - quindi, devono essere ok.

In questo modo gli attivisti per l'aborto manipolano sottilmente le giovani menti negando i fatti e ricreando un'immagine rosea che sovverte la realtà. In questi libri ignorano completamente la biologia di base e il valore innato di ogni vita umana, cose che la maggior parte dei bambini conosce già a meno che gli adulti non distorcano il loro pensiero.

Dobbiamo assolutamente denunciare questi tentativi di manipolazione, educando allo stesso tempo i più piccoli a rispettare ogni vita umana.

Fonte: LifeNews

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info