19/01/2022

FLASH - Macron choc all’Europarlamento: «Aborto va inserito nella Carta dei Diritti»

Stamattina il Presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron ha inaugurato il semestre in cui la Francia avrà la presidenza dell'UE parlando alla plenaria del Parlamento europeo e ha illustrato il suo programma. Com’era prevedibile si è trattato di un discorso fortemente progressista, in cui oltre ai soliti attacchi ai sovranisti non è mancata anche una scioccante proposta a favore dell’aborto.

Dopo aver ricordato David Sassoli, il presidente francese ha rammentato che l'Europa è nata su tre grandi promesse: democrazia, progresso e pace. Per questo, è il suo obiettivo, la presidenza francese sarà "di promozione dei valori", in particolare - appunto - della democrazia e dello Stato di diritto. Perché "la fine dello stato di diritto è l'inizio dell'autoritarismo. Faremo quindi di tutto per difendere lo Stato di diritto" perché "non è una invenzione di Bruxelles come ho sentito dire in alcune capitali, ma la nostra storia".

Una storia che, a suo giudizio, dovrebbe portare a rivedere anche la Carta fondamentale dei diritti. Secondo il presidente francese bisognerebbe infatti introdurre nella Carta anche la tutela dell'ambiente e del libero accesso all'aborto.

La speranza è che questa assurda proposta del presidente francese non venga accolta dalle autorità europee e che anzi il Parlamento europeo decida finalmente di agire in favore della vita nascente.

Fonte: Repubblica

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info