26/06/2021

FLASH - Ingannata sulla RU 486: la testimonianza di Nelle

Una donna di nome Nelle ha condiviso la sua esperienza con la RU 486. 
Premette di essere pro aborto e di aver già avuto un aborto chirurgico in passato. 
A 21 anni, incinta di sei settimane, la  Planned Parenthood l'ha convinta a prendere la pillola abortiva dicendo che «Non ci sono rischi reali,  è come una mestruazione, un po' di crampi, e tutto sarà finito entro 2 giorni». Le hanno dato le due pillole per abortire da prendere a 48 ore di distanza e  un potente antidolorifico (il che vuol dire che sapevano che i crampi non sarebbero stati così normali come avevano detto).
 
Nelle istruzioni per l'uso allegate alle pillole la donna, a casa, ha letto che il sanguinamento poteva durare fino a 3 settimane, mentre tutti, in clinica, le avevano detto che sarebbe durato un paio di giorni. 
 
Ma i  crampi, sia pur tremendi, non sono stati la cosa peggiore. Lo è stato  «Il fatto di sentire pezzi di qualcosa uscire dal mio corpo»
 
Questo articolo e tutte le attività di Pro Vita & Famiglia Onlus sono possibili solo grazie all'aiuto di chi ha a cuore la Vita, la Famiglia e la sana Educazione dei giovani. Per favore sostieni la nostra missione: fai ora una donazione a Pro Vita & Famiglia Onlus tramite Carta o Paypal oppure con bonifico bancario o bollettino postale. Aiutaci anche con il tuo 5 per mille: nella dichiarazione dei redditi firma e scrivi il codice fiscale 94040860226.
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info