05/02/2016

“Famiglia” omoparentale? Ai bambini servono mamma e papà

Perfino La Repubblica è costretta ad ammetterlo: “Vivere in una famiglia senza la figura materna o paterna potrebbe danneggiare il bambino”.

Lo ha detto infatti il presidente della Società italiana di pediatria Giovanni Corsello: La discussione sulle unioni civili e la stepchild adoption dovrebbe comprendere anche i profili clinici e psicologici del bambino e dell’adolescente. Non si può infatti escludere che convivere con due genitori dello stesso sesso abbia ricadute negative sui processi di sviluppo psichico e relazionale nell’età evolutiva”.

“La maturazione psicologica di un bambino – spiega Corsello – si svolge lungo un percorso correlato con la qualità dei legami affettivi all’interno della famiglia e con i coetanei. La qualità delle relazioni umane e interpersonali, nonché il livello di stabilità emotiva e la sicurezza sociale di un bambino, sono conseguenze di una maturazione psicoaffettiva armonica.

Studi e ricerche cliniche hanno messo in evidenza che questi processi possono rivelarsi incerti e indeboliti da una convivenza all’interno di una famiglia conflittuale, ma anche da una famiglia in cui il nucleo genitoriale non ha il padre e la madre come modelli di riferimento”, aggiunge. “Quando si fanno scelte su temi di così grande rilievo sociale, che incidono sui diritti dei bambini a crescere in sistemi protetti e sicuri, non possono essere considerati solo i diritti della coppia o dei partner, ma va valutato l’interesse superiore del bambino”.

Men Who Beat the Men Who Love Them: Battered Gay Men and Domestic Violence (Haworth Gay & Lesbian Studies) by John Dececco Phd (Author), Patrick Letellier (Author), David Island (Author)
“Uomini che picchiano gli uomini che li amano – Gay maltrattati e violenza domestica”, edito da Haworth Gay & Lesbian Studies, scritto da John Dececco Phd , Patrick Letellier , David Island

E’ ovvio , poi , che una testata come Repubblica cerchi di controbilanciare la dichiarazione di Corsello con quelle di esperti politicamente corretti che danno addosso alla famiglia naturale che fa male ai figli perché è “conflittuale”...

Trascurano il fatto che le coppie omosessuali non vivono sempre e solo d’amore e d’accordo. Gli stessi attivisti LGBT, anzi,  scrivono libri (si veda la foto a lato) per lamentarsi della violenza che intercorre nei rapporti tra persone dello stesso sesso. Chi ha voglia di approfondire questo punto, può riprendere questo articolo che abbiamo pubblicato in passato. I dati citati e gli studi linkati evidenziano che la violenza domestica e tra partner è di gran lunga superiore nelle coppie omosessuali che in quelle etero. Anzi: la violenza domestica sulle donne avviene molto più frequentemente tra lesbiche che tra marito e moglie.

E comunque, non dovrebbe esserci bisogno né di studi né di dati per capire quello che la natura insegna al cuore di ognuno, cioè che i bambini hanno bisogno di una mamma e di un papà.

Comunque visto che siamo in tema, riportiamo una serie di link ad altri articoli che abbiamo pubblicato in passato. In essi si spiega l’ovvietà appena ripetuta, ma si illustrano anche i motivi con cui si possono sbugiardare tutti coloro che accecati dall’ideologia insistono a proclamare che “la scienza dimostra che i figli che crescono con “famiglie” omoparentali crescono bene, se non meglio, rispetto ai figli che crescono con mamma e papà.

Ai-bambini-basta-l’amore (due parti)

I problemi dei bambini cresciuti con coppie omosessuali (ricerca scientifica)

L’adozione-omosessuale

La-parola-a-psicologi-e-pedagogisti

Il matrimonio-gay-calpesta-i-diritti-dei-bambini-contro-levidenza-e-i-riscontri-scientifici

La-famiglia-omoparentale-e-la-crescita-serena-dei-bambini

https://www.provitaefamiglia.it/blog/la-teoria-nessuna-differenza-subisce-duro-colpo/

Redazione

Questo articolo e tutte le attività di Pro Vita & Famiglia Onlus sono possibili solo grazie all'aiuto di chi ha a cuore la Vita, la Famiglia e la sana Educazione dei giovani. Per favore sostieni la nostra missione: fai ora una donazione a Pro Vita & Famiglia Onlus tramite Carta o Paypal oppure con bonifico bancario o bollettino postale. Aiutaci anche con il tuo 5 per mille: nella dichiarazione dei redditi firma e scrivi il codice fiscale 94040860226.
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info