Eterologa, Brandi e Coghe (Congresso delle Famiglie): «Consiglio di Stato ammette rischi e pericoli per mamme e bambini»

COMUNICATO STAMPA

Eterologa, Brandi e Coghe (Congresso delle Famiglie):
«Consiglio di Stato ammette rischi e pericoli per mamme e bambini»

 

Roma, 17 giugno 2019

«Tana per chi aveva detto tante bugie sulle pratiche di fecondazione artificiale. Il Consiglio di Stato con il suo parere favorevole ha dato il via libera alle donazioni in materia di eterologa spalancando le porte alla fabbricazione di bambini senza radici. Eppure tra le righe ammette tanti rischi e pericoli della pratica elencandoli uno per uno. Come dire: fate del male ma con moderazione», hanno dichiarato Toni Brandi e Jacopo Coghe, presidente e vice presidente del Congresso Mondiale delle Famiglie e di Pro Vita e Famiglia sul parere favorevole all’eterologa dettando però alcune prescrizioni a tutela della salute dei donatori, donatari e del nascituro.

«Ecco alcuni esempi. Il Consiglio di Stato invitando a rispettare il limite quantitativo alla “;donazione” degli ovociti e dei gameti maschili», hanno spiegato Brandi e Coghe, «ha ammesso che è per contenere le nascite di bambini portatori (anche solo in parte) del medesimo patrimonio genetico. In parole povere: c’è il rischio che due fratelli finiscano marito e moglie e allora che fare? Non vietiamo la pratica, ma saranno pochi e speriamo che il destino non li faccia incontrare. Vergognoso, bambini senza radici e senza una vera carta d’identità sono ammessi purché se ne contenga il numero. E ancora. Quando il Consiglio di Stato parla di ridurre il numero di stimolazioni ormonali cui può sottoporsi la donna per evitare di pregiudicare la sua salute ammette che questa pratica fa male al corpo della donna e questa è una denuncia che ci appartiene da sempre. Le donne non sono davvero informate sui rischi. Vostro onore, insomma, anche con se e con ma, lei conferma che la donna è un cavia da laboratorio e il bambino un prodotto?».

Ufficio Stampa di Pro Vita & Famiglia
e del Congresso Mondiale delle Famiglie

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info