12/07/2019

Ariana Grande e quel brano hot che ascoltano anche i bambini

Non si fa in tempo a parlare di sessualizzazione precoce dei bambini, come abbiamo fatto nel recentissimo caso delle lezioni di educazione sessuale di Planned Parenthood nelle scuole, che già ci tocca tornare ad affrontare lo stesso tema.

Del resto è sufficiente dare un rapido sguardo al mondo dei bambini di oggi per notare sin da subito quanto esso sia cambiato rispetto a come lo avevamo lasciato quando eravamo piccoli. Oggi tutto parla di sesso e tutto tende a trascinare la sessualità al di fuori di quel contesto di amore fedele e responsabile che le è proprio. E i vari influencers, che tanto attirano gli adolescenti, si muovono quasi tutti in questa direzione.

Life News ci parla oggi di Ariana Grande e del suo nuovo brano Side to Side. La cantante americana, infatti, molto seguita da bambini e adolescenti, nel suo nuovo singolo parla apertamente di sesso e piacere sregolato. «Il titolo stesso della canzone è un’allusione irriverente all’incapacità di camminare subito dopo che l’atto è stato compiuto “;tutta la notte” e “;tutto il giorno”», spiega l’articolo.

E pare che la stessa pop star, interrogata sul perché di un brano simile, considerato l’ingente numero di fans minorenni, abbia risposto: «Ti assicuro che tua figlia farà sesso. Quindi, se lei ti chiede di cosa parla la canzone, parlane». Quindi, secondo la cantante, non ci sarebbe nessun problema se un bambino o un adolescente ascoltasse questo brano, perché si tratta solo di «una canzone divertente sul sesso», come lei stessa l’avrebbe definita.

E invece no, non è “solo una canzone divertente”. È l’ennesimo messaggio che invita le giovani generazioni a una sessualità priva di valori. E non è certo questo il bene dei ragazzi. Perché la logica del “vietato vietare” non ha mai portato a nessuno la libertà che prometteva, ma solo amare ferite.

Una vera tutela di bambini e ragazzi richiede ben altro.

Luca Scalise

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info