15/02/2020

FLASH - "Femminicidi" da RU486, quelli che non interessano a nessuno

I Radicali nostrani stanno spingendo per la diffusione dell'aborto chimico, l'aborto in pillole, che "costa meno e funziona meglio", secondo la loro propaganda: vorrebbero si facesse comodamente a casa, senza troppe formalità. Ci sono pure delle femminste (?) che insegnano su internet, in collaborazione con Medici senza frontiere, come farlo da sé, senza neanche consultare un medico (ma non erano quelle che strillavano contro l'aborto clandestino?) 
Eppure l'aborto con Ru486 ( e roba simile) è quattro volte più pericoloso dell'aborto chirurgico per le donne che lo praticano. Il dato è dell'American Journal of Physicians and Surgeons , del 2019, che tra l'altro riporta che  24 donne sono morte per aborto in pillole e 3.000 sono finite in ospedale.
 
 
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info