19/06/2021 di Luca Volontè

USA, con il Covid impennata di tentativi di suicidio tra ragazze

I tentativi di suicidio delle ragazze adolescenti americane sono aumentati durante la pandemia di Covid-19, lo dimostrano i nuovi dati dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie. Tra le ragazze adolescenti di età compresa tra i 12 e i 17 anni, la media delle visite settimanali al dipartimento di emergenza per sospetti tentativi di suicidio da febbraio 2021 a marzo 2021 era del 50,6% più alta rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, secondo l'analisi del CDC. I ragazzi avevano molte meno probabilità di mostrare tendenze suicide durante lo stesso periodo di tempo; il numero di visite al dipartimento di emergenza per tentativi di suicidio è infatti aumentato solo del 3,7% per i maschi.

Da fine luglio a fine agosto 2020, inoltre, il numero medio settimanale di visite, di ragazze, al dipartimento è aumentato del 26,2% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Lo studio, secondo la rete televisiva CNBC, probabilmente sottostima il numero reale di casi, siccome moltissimi giovani non si sono recati in ospedale o nei centri di ascolto per paura di poter contrarre il Covid o per vergogna. "I giovani potrebbero rappresentare un gruppo ad alto rischio perché sono stati particolarmente colpiti da misure di isolamento, come l'allontanamento fisico (compresa la mancanza di connessione con le scuole, gli insegnanti e i coetanei); le barriere al trattamento della salute mentale; l'aumento dell'uso di sostanze; l'ansia per la salute familiare e i problemi economici, che sono tutti fattori di rischio per il suicidio", scrive ancora lo studio del CDC.

Lo stesso studio mette in evidenza come con la maggiore presenza ed attenzione dei genitori in casa, diminuisca il rischio di tentativo di suicidio trai giovani. Purtroppo, la marginalizzazione delle donne è una piaga aperta di questi anni, nei quali invece di difendere e valorizzare la femminilità, in troppi la costringono ancor più dentro ideologie anguste (come l’aborto) o la obbligano ad inginocchiarsi ai nuovi machismi dipinti dai colori arcobaleno. I dati USA devono farci riflettere, attendiamo quelli italiani e dei paesi europei, che temiamo non siano più confortanti.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info