12/05/2016

Unioni civili e referendum: NO e NO, per il merito e per il modo

A seguito dell’approvazione della legge sulle unioni civili (un disastro annunciato, di cui prima o poi pagheremo le conseguenze), la trasmissione di RAI 3 Agorà ha mandato in onda un servizio, intitolato “L’Unione fa la forza?“.

Quanto mai opportuno è il punto interrogativo finale.

Le unioni civili prospettano un indebolimento degli individui e della società. Segnano l’accentuarsi del grave malessere del quale già soffriamo dai tempi del divorzio e dell’aborto.

Persone sempre più sole e con sempre meno certezze. Giovani che non sanno più quali sono i valori, quali le cose su cui possono contare, società sempre più frantumata – ‘liquida’, dicono alcuni – e relativista.

Vedremo da domani una serie di articoli di approfondimento sul tema (“A Reti Unificate”...).

Questo Governo, poi, usa la clava antidemocratica della questione di fiducia per esautorare il potere del Parlamento.

E usa i ‘nuovi diritti’ come contentino da concedere alla sinistra più radicale (che tra l’altro non è neanche del tutto soddisfatta) per ottenere l’appoggio che gli serve per farle dimenticare i provvedimenti anti sociali (precarietà del lavoro, delle pensioni e della previdenza, oppressione e ingiustizia fiscale per le famiglie e non solo...) che sta facendo passare  “perché l’Europa ce lo chiede” (roba che se li proponesse un politico ‘di destra’ verrebbe immediatamente fucilato in piazza...).

Comunque, al Portavoce di ProVita, dott. Alessandro Fiore, il conduttore di Agorà ha concesso una manciata di secondi (meglio di niente) per chiarire il perché del NO al referendum istituzionale di ottobre, che nel merito non riguarda una materia eticamente sensibile (come è invece quella delle unioni civili/matrimonio gay).

Ecco il video dell’intervento di Alessandro Fiore.

[fbvideo link=”https://www.facebook.com/NotizieProVita/videos/1065577660148122/” width=”750? height=”650? onlyvideo=”1?]

Redazione


DONA IL TUO IL 5×1000 A PROVITA! Compila il modulo 730, il CUD oppure il Modello Unico e nel riquadro “Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale e delle associazioni di promozione sociale” indica il codice fiscale di ProVita94040860226. GRAZIE!

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info