25/06/2019

Scuola, punito studente che parla di maschi e femmine / VIDEO CHOC

A scuola non è possibile portare le proprie opinioni personali e se un ragazzo si permette di afferma che i generi sono soltanto due, maschile e femminile, viene mandato a casa.

Succede in Scozia, dove uno studente, mentre si stava discutendo di educazione gender, ha osato contraddire il suo professore che aveva detto che le definizioni “maschio” e “;femmina” sono frutto di una visione vecchia, superata e non valida. Il giovane, come riporta il Daily Mail, ha ribattuto che, dal punto di vista scientifico, esistono solo maschi e femmine. Il ragazzo ha inoltre specificato di non voler fare nessun tipo di discriminazione ma solamente ha posto l’accento sul fatto che, secondo lui, a scuola vengono imposte delle “visioni pericolose”.

L’accaduto, inoltre, è stato documentato da un video postato in rete e subito diventato virale. Nel filmato, infatti, si vede la discussione tra professore e alunno finché l’uomo dice al ragazzo di non avere una prospettiva “inclusiva” e per questo lo invita a portare le sue opinioni altrove. Fatto uscire dalla classe il ragazzo è poi stato fatto rientrare, anche se l’insegnante ha continuato a bacchettarlo dicendogli di avere delle posizioni discriminatorie. Infine, come se non bastasse, per smantellare la libertà di espressione, il ragazzo è stato sospeso dalla scuola per tre settimane.

Il professore, durante lo scontro verbale, ha per di più giustificato i suoi modi affermando che quanto affermato sull’esistenza di generi diversi è un’opinione accettata dalla società e dallo Stato. Quasi a voler ribadire che per questo motivo nessuno, tanto meno un semplice studente, può permettersi di avere ed esprimere una visione differente.

Salvatore Tropea

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info