15/04/2019

Pro Vita & Famiglia: l’unione fa la forza. Facciamo la (nuova) storia

L’obiettivo è semplice e ambizioso allo stesso tempo: diventare il principale punto di riferimento nel mondo associativo pro life e pro family italiano. La campagna sui diritti dell’embrione la scorsa primavera, poi l’organizzazione del XIII Congresso Mondiale delle Famiglie a Verona sono stati i principali banchi di prova di questo sodalizio ma adesso è ormai ufficiale: ai primi di maggio Pro Vita onlus e Generazione Famiglia diventeranno un’unica realtà, anche dal punto di vista legale.

«Vogliamo dare innanzitutto un segnale di unità», spiega Jacopo Coghe, presidente di Generazione Famiglia. «In un mondo associativo che si va sempre più atomizzando e dividendo, speriamo che il nostro gesto, oltre che reale e pratico, possa essere forte anche sul piano simbolico. Del resto, vita e famiglia sono da sempre due temi strettamente legati».

«Pro Vita onlus ha collaborato con Generazione Famiglia per molti anni», ricorda Toni Brandi, presidente di Pro Vita. «Sia all’interno del Comitato Difendiamo i nostri figli che separatamente in numerose campagne comuni per la Vita, la Famiglia e per contrastare l’utero in affitto e l’indottrinamento gender. Sono veramente felice di questa unione», prosegue Brandi, «che credo, umilmente, darà un messaggio concreto al variegato mondo pro life e pro family italiano. L’unione fa la forza, basta con il fuoco amico! Siamo tutti umili servi della Buona Battaglia e dobbiamo essere una sola forza determinata, compatta che possa condizionare la politica».

Il sogno di “unire le forze” e parlare a una voce, Brandi e Coghe avevano iniziato a coltivarlo già un anno e mezzo fa, durante una chiacchierata informale tra amici. Il primo atto concreto portato avanti insieme da Pro Vita e da Generazione Famiglia, tuttavia, è stata la campagna sui diritti del nascituro, durante la quale il sindaco di Roma, Virginia Raggi, ordinò la rimozione dei manifesti. Di seguito, la grande maratona del XIII Congresso Mondiale delle Famiglie, di cui Toni Brandi ha ricoperto l’incarico di presidente e Jacopo Coghe quello di vicepresidente.

La nuova associazione, Pro Vita & Famiglia ha grandi ambizioni e lo stesso Coghe non lo nasconde: «Vogliamo renderla la prima realtà italiana su queste tematiche. Puntiamo molto sulla professionalità, nell’azione e, soprattutto, nella comunicazione. Continueremo, quindi, le campagne iniziate lo scorso anno, dando un nuovo taglio comunicativo, più al passo coi tempi. Anche il portale e la veste grafica della rivista saranno completamente rinnovati. Cambierà poi l’organizzazione a livello locale, con l’implementazione dei circoli territoriali».

Il logo della neonata associazione Pro Vita & Famiglia trae origine dall’accostamento dei loghi delle due associazioni precedenti: in esso spicca l’accostamento dell’azzurro di Pro Vita e del rosa di Generazione Famiglia. «È significativo che l’azzurro e il rosa siano i colori dell’alterità maschile/femminile», commenta Coghe. «I due loghi originari fanno riferimento a entrambi i piani d’azione della nuova realtà».

L’organigramma di Pro Vita & Famiglia prevede innanzitutto Toni Brandi nel ruolo di presidente e Jacopo Coghe come vicepresidente. Maria Rachele Ruiu sarà la referente nazionale, Alessandro Fiore avrà il ruolo di direttore generale, Francesca Romana Poleggi quello di direttrice editoriale.

Tra i primi impegni di Pro Vita & Famiglia: la Marcia per la Vita e la terza edizione della cena di gala, entrambe in programma a Roma il prossimo 18 maggio. Contemporaneamente, la nuova associazione si unirà alla campagna messa in piedi da don Fortunato Di Noto, con Meter onlus, contro l’ipersessualizzazione dei bambini e dei ragazzi.

«Albert Einstein disse che “se vuoi una vita felice devi dedicarla a un obiettivo, non a delle persone o a delle cose”», commenta in conclusione Toni BrandiÈ vero, noi di Pro Vita & Famiglia crediamo profondamente che per vivere una vita felice e veramente piena bisogna legarla non alle cose mondane o agli interessi personali ma a un ideale, ed è per questo che noi dedicheremo la nostra vita terrena ai valori eterni della Vita e della Famiglia».

Luca Marcolivio

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info