06/08/2014

Persistente Stato Vegetativo (PSV): E’ troppo facile sbagliare la diagnosi

Bobby Schindler è il fratello di Terri Schiavo, la giovane donna americana che qualche anno prima della nostra Eluana, subì la stessa atroce condanna a morte.  Da allora ha costituito un’associazione: Terri Schiavo: vita e speranza“. Da Lifenews apprendiamo due vicende impressionanti a proposito di persone in “Persistente Stato Vegetativo” che secondo giudici e medici avrebbero dovuto essere affamate e disidratate fino alla morte.

Nel 2006, Haleigh Poutre ha fatto notizia in America, perché il suo patrigno l’ha picchiata tanto da ridurla in coma. Aveva solo 13 anni. I medici recentemente hanno detto che non aveva più possibilità di uscirne e i giudici hanno dato il permesso di sospendere le cure: gli hanno tolto il respiratore e avrebbero presto soppresso alimentazione e idratazione. Fortunatamente, per grazia di Dio, Haleigh ha mostrato di seguire i movimenti delle persone con gli occhi e ora vive con i suoi genitori adottivi, recuperando a poco a poco (anche se forse mai del tutto): ancora una volta si è dimostrato troppo facile, per i medici, diagnosticare l’irrecuperabilità di un paziente.

Come nel caso di Brenden Flynn, per esempio: nel 2002, a 18 anni è stato coinvolto in un incidente automobilistico mortale; i genitori si sono coraggiosamente e tenacemente opposti alla prospettiva che i medici avevano dato per inevitabile e necessaria: oggi, Brenden è sposato e ha una bella figlia di 2 anni e pubblicamente parla in tutto il paese circa la sua esperienza.

 

L’associazione Life And Hope riceve in continuazioni chiamate di parenti e amici che chiedono aiuto. La maggior parte del pubblico è completamente all’oscuro di quanto la mentalità utilitaristica della “qualità della vita indegna di essere vissuta” abbia di fatto preso piede nelle strutture sanitarie. L’assistenza di base, cibo e acqua (tramite un tubo di alimentazione), è stata riclassificata come trattamento medico. Come risultato di questa ridefinizione, da noi è stata ammazzata Eluana. In America si ammazzano tranquillamente, in tutti e 50 gli Stati, persone come Heileigh e Brenden. Nessuno saprà mai quante di loro sono morte di fame e di sete.

Francesca Romana Poleggi

Fonte: LifeNews

 

banner-bussola-quotidiana

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info