28/08/2020

L'Oms, il virus e il clima

Interessante il programma di Fox News condotto dal giornalista Tucker Carlson del 24 agosto scorso. 
Carlson ha avvertito che l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) sta usando il coronavirus per rilanciare la teoria del "cambiamento climatico". L'obiettivo da raggiungere dopo la pandemia non è trovare il vaccino, ma è il riordino della società. Questo ha detto  il dottor Tedros (Adhanom Ghebreyesus), direttore dell'Oms, che, a proposito, non è dottore in medicina. 
Secondo Tedros, il COVID-19 ha a che fare con il riscaldamento globale e la pandemia, secondo il direttore dell'OMS,  ha dato nuovo impulso alla necessità di accelerare gli sforzi per rispondere ai cambiamenti climatici.
Bill Gates ha scritto qualcosa di simile in un saggio che ha pubblicato all'inizio di questo mese, in cui si è rammaricato che la pandemia porterà solo a una riduzione dell'8% delle emissioni di carbonio per quest'anno.  Gates sostine che quanto a vittime e danno economico, il cambiamento climatico costerà più del Covid. 
Ovviamente, sia  Tedros che Gates hanno taciuto sul fatto che la Cina è responsabile sia del coronavirus di Wuhan che di enormi quantità di emissioni di carbonio. Entrambi  pensano al cambiamento climatico e alla pandemia come utili pretesti per il controllo sociale di massa: sono crisi che si possono sfruttare per aggirare la democrazia e sottomettere i popoli terrorizzati. 
Tedros e Gates non sono altrettanto sconvolti dalle "epidemie" di abuso di droga  e di suicidi. 
Il coronavirus si è diffuso dalla Cina attraverso l'Europa a in tutto il mondo e che l'OMS non ha fatto nulla per fermarlo, ma anzi ha diffuso disinformazione.   
 
 
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info