03/02/2020

L’intervento di Toni Brandi alla Marcia per la Vita a Vicenza

Si è celebrata ieri, in tutta Italia, la 42esima Giornata per la Vita. Molte le iniziative in tutto il territorio, promosse da singoli cittadini, parrocchie e associazioni. Pro Vita & Famiglia ha promosso vari eventi in tutta Italia, in particolare nelle zone di Bologna, Bergamo e Pistoia, ma soprattutto a Vicenza, dove si è svolta una Marcia per celebrare la Vita.

Organizzata dal Movimento “Con Cristo per la Vita”, per la prima volta l’evento ha visto la collaborazione, appunto, di Pro Vita & Famiglia e l’intervento del presidente Toni Brandi, con una foltissima partecipazione, di almeno un migliaio di persone. L’iniziativa è stata inoltre arricchita dalla presenza dell’associazione “Non si tocca la Famiglia”, rappresentata dalla referente locale Lorella Ederle e dall’intervento finale di Mirco Agerde, presidente del Movimento Mariano Regina dell’Amore.

«Noi siamo per il diritto universale alla Vita perchè se non vi è vita non ci possono essere diritti umani» ha affermato Brandi nel corso del suo intervento. Si tratta, ha ribadito il presidente di Pro Vita & Famiglia, di «una questione di ragione e di buonsenso. Infatti – ha ricordato – persino Paolo Pasolini era fortemento contro l’aborto e anche  Peter Singer (filiosofo animalista e marxista) affermò che un embrione è un essere umano».

«Il bambino nel grembo materno – ha proseguito Brandi – non fa parte del suo corpo come se fosse un rene o un dito, ma biologicamente è un altro essere umano, autonomo fin dal concepimento, fin da quando è una sola cellula! Uno di noi, non un arto!».

Infine, Toni Brandi si è soffermato sulla questione tra disabilità e aborto. «Nella legge 194 – ha ricordato - è prevista la possibilità di abortire in caso di malformazione o potenziale disabilità di un bambino. Ma in che mondo viviamo? Quante persone disabili hanno contribuito e stanno contribuendo all'umanità?». Il presidente di Pro Vita & Famiglia ha infatti citato le storie dei molti atleti italiani che con sindrome di down hanno avuto moltissimi successi sportivi.

«I bambini – ha concluso - sono il futuro della società umana, difendiamoli!».

 

Di seguito l’intervento integrale di Toni Brandi alla Marcia per la Vita di Vicenza.
 

 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info