28/06/2017

La Buona Notizia #718 – Non avere paura della disabilità

La Buona Notizia di oggi ci parla di Pietro e della sua famiglia, composta da mamma e papà e da un fratellino di neanche un anno.

Pietro, originario della provincia di Treviso, ha cinque anni. Nato sano, novanta minuti dopo aver visto la luce ha avuto un momentaneo arresto cardiaco, che lo ha segnato profondamente: non riesce a mangiare da solo, non cammina e ha costante bisogno di assistenza.

Eppure la vita di Pietro è in se stessa una buona notizia: per i suoi genitori, per i suoi nonni e per tutti gli amici con cui condivide le giornate scolastiche.

Mamma Raffaella afferma: «È difficoltoso, si sa, ma è un impegno che comunque ripaga tanto con la gioia...». Lei e suo marito Diego hanno compiuto un percorso di accettazione della disabilità del figlio, che li ha portati a cogliere la bellezza della vita anche oltre la paura del giudizio altrui e, appunto, la fatica del prendersi cura di un bambino speciale.

Questa loro maturazione personale li ha portati a entrare anche nel contesto scolastico di Pietro e a prendere contatti con le famiglie degli altri bambini, spiegando loro che la diversità e i pregiudizi non devono avere l’ultima parola.

«Da questo progetto», spiega il papà Diego, «è nato un libricino, scritto in parte da noi, che è stato consegnato a tutte le famiglie della scuola, in cui viene illustrato come i loro bambini si sono divertiti con Pietro e come le diversità non siano state per loro una barriera». Il titolo è La scuola che include e prende spunto proprio dai bambini, nostri maestri nell’accettare le altre persone e nel vivere la vita con positività (e spontaneità!).

A domani, con un’altra Buona Notizia!

Redazione

Fonte: La Tribuna di Treviso


Segnalate alla nostra Redazione (qui i contatti) la vostra Buona Notizia! Può essere un articolo ripreso dal web o una vostra testimonianza... la condivideremo con tutti i Lettori!


AGISCI ANCHE TU! FIRMA LE NOSTRE PETIZIONI

NO all’eutanasia! NO alle DAT!

#chiudeteUNAR

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info