16/05/2021

I genitori possono far sentire la loro voce

Un gruppo di genitori furiosi si è messo in fila davanti al consiglio scolastico della contea di Loudoun, in  Virginia, per leggere ad alta voce diversi passaggi pornografici trovati nei  libri assegnati agli alunni delle classi prime della scuola superiore (14 anni).
Hanno letto una descrizione di uno scenario di violenza domestica molto cruda e dettagliata, diverse "testimonianze" di esperienze sessuali di adolescenti che indugiano su particolari come le dimensioni dei genitali (con colorite espressioni volgari),  e rapporti erotici di diverso genere in situazioni particolarmente piccanti (per esempio sulla cattedra in aula, a scuola). 
 
La lettura - vivaddio - ha sollevato imbarazzo tra i consiglieri. 
Va notato che lo stesso distretto scolastico aveva vietato  libri per ragazzi come  Huckleberry Finn  perché  ritenuti "offensivi'. 
 
Questo articolo e tutte le attività di Pro Vita & Famiglia Onlus sono possibili solo grazie all'aiuto di chi ha a cuore la Vita, la Famiglia e la sana Educazione dei giovani. Per favore sostieni la nostra missione: fai ora una donazione a Pro Vita & Famiglia Onlus tramite Carta o Paypal oppure con bonifico bancario o bollettino postale. Aiutaci anche con il tuo 5 per mille: nella dichiarazione dei redditi firma e scrivi il codice fiscale 94040860226.
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info