02/05/2020

FLASH - (Dis)educazione sessuale a scuola per avviare al transgenderismo

Le scuole della British Columbia (e altre in tutto il Canada) hanno implementato un programma di (dis)educazione sessuale chiamato "SOGI 123" per indottrinare pesantemente gli studenti. 
Rob Hoogland ha raccontato a Mass Resistance che a seguito di ciò, per oltre due anni, gli psicologi della scuola hanno indotto la figlia adolescente  a credere che il motivo per cui stava lottando con la depressione e altri problemi  (lui e la moglie sono separati) è che lei è in realtà un maschio imprigionato in un corpo femminile, e le hanno dato i bloccanti della pubertà e gli ormoni maschili per "trasformarla" in un ragazzo.
Il padre l’ha scoperto dopo un anno e ha citato in giudizio il distretto scolastico, il personale, i medici e altri, ma non solo ha perso la causa: ha ricevuto l’ingiunzione del giudice di riferirsi a sua figlia come un "lui" e gli è stato inibito qualsiasi contatto con la stampa  e persino il discutere del problema con sua figlia. 
Il giudice, Michael Tammen, in base a ciò, per aver parlato di sua figlia come di una "lei",  l’ha rinviato a processo: rischia  da 30 a 45 giorni di carcere.
Rob non si è arreso e sta cercando altri genitori come lui - e purtroppo ce ne sono davvero tanti - traumatizzati da quello che accade ai propri figlioli. Ha trovato una brava avvocatessa disposta a metterci la faccia,  e sta creando un’associazione, la Caenis Foundation, che ha lo scopo di spiegare bene il programma SOGI 123 ai genitori e sostenerli nelle azioni legali. 
 
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info