11/06/2021 di Luca Volontè

DAL MONDO – USA, Repubblicani propongono legge per difendere libertà religiosa e di espressione. Ecco perché

I membri repubblicani di Camera e Senato dello Stato dell’Ohio stanno proponendo una nuova legge dopo il caso di un insegnante di ginnastica della Scuola pubblica di Loudoun County che era stato sospeso a fine maggio, dopo aver espresso le sue convinzioni religiose che gli vietano di riferirsi ai bambini transgender con pronomi che non si riferiscono al loro sesso biologico.

Lo stesso professore,  Bryon “Tanner” Cross, dopo aver denunciato il caso al Tribunale della Virginia, aveva ricevuto la notizia della Sentenza di reintegro da parte dello stesso Tribunale emessa l’8 giugno. Nello sforzo di proteggere i diritti degli insegnanti alla libertà di parola e al libero esercizio della religione, i rappresentanti repubblicani dell'Ohio hanno depositato il disegno di legge H.B. 322, nel quale si prevede che agli  insegnanti non deve essere chiesto da agenzie statali o dall'amministrazione scolastica di "affermare una convinzione favorevole alla molteplicità o alla fluidità delle identità di genere, o idee simili" se queste convinzioni sono in conflitto con le proprie convinzioni personali o religiose.

Più esplicitamente e chiaramente si dice che nessun insegnante deve essere obbligato da una politica di qualsiasi agenzia statale, distretto scolastico o amministrazione scolastica ad affermare un credo nella natura sistemica del razzismo, o idee simili, o nella molteplicità o fluidità delle identità di genere, o idee simili, contro le convinzioni religiose o filosofiche dell'insegnante”.

La libertà di insegnamento e i diritti umani fondamentali devono essere preservati, a partire dalla libertà di coscienza e religione. Gli educatori sono come tutti gli altri: hanno idee e opinioni che dovrebbero essere liberi di esprimere. Devono poter sostenere le idee in cui credono senza per questo temere che le proprie convinzioni, in questo caso perfettamente in linea con la biologia, la tradizione filosofica e la credenza biblica sulla sessualità binaria, possano costargli il posto di lavoro.

L’iniziativa dei Repubblicani Usa, come molte altre che bandiscono gli insegnamenti del gender e transgenderismo nelle scuole, è lodevole. Deve tuttavia farci riflettere che, negli Stati Uniti, siamo giunti al punto tale che sia necessario difendere per legge le libertà fondamentali ed i diritti umani di coscienza, opinione o religione per tutelare il lavoro.

Un’ennesima prova, dunque, della pervasività e del totalitarismo della ideologia Gender e Transgender.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info