19/05/2021 di Luca Volontè

DAL MONDO - Sud Africa: vicini al riconoscimento di poligamia e poliandria, ma il Paese è contrario

e leggi sul matrimonio in Sud Africa potrebbero consentire alle donne di sposare più di un marito, proprio come gli uomini poligami possono avere molte mogli. Una pari opportunità di poligamia. La legalizzazione della poliandria è una delle proposte di ampio respiro contenute nel ‘Libro verde sui matrimoni’, pubblicato questa settimana dal Dipartimento degli affari interni e definito come un testo storico con le sue 67 pagine. Dal 30 giugno il pubblico dei cittadini potrà inviare i propri commenti, affinché il Governo ne prenda atto prima di passare all’approvazione finale.

I matrimoni indù, ebrei, musulmani e rastafariani non erano riconosciuti dalla legge sudafricana e il ‘Libro verde’ introduce proposte per il loro riconoscimento .Gli Affari interni del Governo hanno ospitato dialoghi ministeriali nel 2019 e nel 2020 prima di produrre il Libro verde. Il ministro Aaron Motsoaledi e suoi i funzionari hanno ascoltato le parti interessate, inclusi leader tradizionali, leader religiosi, accademici e attivisti LGBT e di genere, giustificando l’accettazione della proposta " he la poliandria sia legalmente riconosciuta come una forma di matrimonio", come appunto afferma il documento.

Il Libro verde proponeva tre nuovi regimi matrimoniali: il primo è un "regime di matrimonio consuetudinario e religioso inclusivo". Ciò vedrebbe il riconoscimento della legge sui matrimoni consuetudinari modificato per soddisfare tutti i matrimoni indipendentemente dall’etnia, dalle convinzioni culturali e religiose. L'opzione due sarebbe un regime matrimoniale neutrale in termini di religione e cultura. La terza opzione sarebbe un regime matrimoniale neutro rispetto al genere. Pertanto tutti i matrimoni, monogami o poligami, potrebbero essere posti in essere indipendentemente dal sesso o dall'orientamento sessuale della persona.

I leader tradizionali erano tra coloro che si sono opposti alla poliandria e l'hanno etichettata come una "pratica inaccettabile perché non è di origine africana", ha rivelato il documento. Infatti, nonostante il desiderio di ‘modernizzare’ (?) il paese con la poliandria, tutti i leader delle religioni monoteiste e diversi leader politici stanno protestando con forza per vietare ogni forma di matrimonio ‘poligamico o poliandrico’. Entro la fine di giugno i pareri raccolti nella consultazione pubblica dovranno mostrare se la società sudafricana sarà d’accordo o meno su poligamia e poliandria. Già oggi, il clima sembra contrario.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info