04/11/2019

Braccia di feti, teste e altri dolci ripugnanti. Che orrore in Francia per Halloween – LE FOTO

Teste mozzate, dita staccate, mostri ricoperti di sangue, topi squartati, occhi fuori dalle orbite, cadaveri. Chi più ne ha più ne metta nell’orrore che ogni anno si vede a fine ottobre, quando imperversa la “festa” di Halloween.

Che ormai la vigilia di Ognissanti sia diventata un festival dell’orrore non è una novità. Soprattutto perché sempre più spesso le immagini ripugnanti si accostano ad un vero e proprio festival dell’occulto e del male praticamente in tutto il mondo.

Quello che però è successo in Francia è ancora più macabro e surreale. Teste mozzate, dita staccate, mostri ricoperti di sangue, appunto, sono state le “immagini” protagoniste di alcuni dolci e piatti “culinari” proposti dal web, come piatti da preparare proprio per Halloween.

Qui il link delle “proposte” di cucina (ATTENZIONE! alcune immagini potrebbero urtare la vostra sensibilità). Quello che però colpisce è che nessuno si sia chiesto quanto di male possono fare queste iniziative e non stiamo parlando dal punto di vista culinario.

Si tratta infatti di piatti, dolci, portate che vengono proposte per una “festa” che va molto di moda soprattutto tra giovani e giovanissimi, facendo quindi da veicolo non solo per una cultura dell’horror che può urtare profondamente la sensibilità dei più piccoli, ma anche per una (falsa) concezione della morte, dell’occulto e del male. Perdendo quindi completamente di vista il senso originario della festività (Tutti i Santi, appunto) e il senso stesso del buon costume.

 

 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info