01/08/2017

Alfie, come Charlie: un’altra vittima dell’eugenetica?

Un’altra famiglia nel Regno Unito sta vivendo la stessa angoscia della famiglia di Charlie Gard.

Il Daily Mirror dice che il piccolo Alfie Evans, di 14 mesi, in cura presso l’Alder Hey Children’s Hospital, a Liverpool,  soffre di un’infezione misteriosa di cui non si è scoperta la causa e che l’ha fatto cadere in coma.  Alfie è  incosciente  da dicembre scorso e soffre di convulsioni epilettiche.

Alfie, prima di cadere in coma
Alfie

La famiglia ritiene che, visto che i medici della struttura non sono stati in grado di capire l’origine del male, il bambino potrebbe essere trasferito altrove (all’estero) per trovare una  risposta e una cura. Pare che ci siano almeno 6 ospedali americani disposti a ricoverare Alfie. In particolare uno di Miami.

Alfie_Charlie_padre

Anche in questo, come nel caso di Charlie, la vita di un bambino sembra essere stata dichiarata inutile, non degna d’essere vissuta. E in questo caso non si sa neanche che malattia ha.

Il “nostro” Charlie ha scoperchiato un orribile vaso di Pandora: avevamo già scritto che ci sono altri bambini che rischiano di finire – o finiscono –  allo stesso modo di Charlie: vittime uccise dalla cultura eutanasica ed eugenetica che si è andata diffondendo nella nostra “civiltà”.

Noi non possiamo restare indifferenti.

La nostra coscienza ci impone di reagire, di gridare, che questa tendenza mortifera deve essere invertita.

Se restiamo indifferenti ne diveniamo responsabili. 

Redazione

Fonte: LifeSiteNews

Foto: Facebook, Alfie’s Army


AGISCI ANCHE TU, FIRMA LA NOSTRA PETIZIONE: NO all’eutanasia! NO alle DAT!

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info