21/09/2019

FLASH - Fecondazione artificiale e "globalizzazione " di provette

Drew Wasilewski e Kristina Koedderich, una coppia del New Jersey bianca, di razza caucasica, ha intrapreso la trafila della fecondazione artificiale al Reproductive Medicine and Science di Saint Barnabas. Dopo gli iniziali - normali! - fallimenti  sono riusciti ad avere una bambina… di razza asiatica. C'è la probabilità dello 0% che sia figlia del signor Drew. Ed egli, sconsolato, cerca disperatamente di sapere se il suo seme è stato usato per dar vita a qualche altra creatura. 

Y.Z. and A.P., di origine asiatica, invece, per la fecondazione artificiale, si sono rivolti al CHA Fertility Center di Los Angeles e sono riusciti ad ottenere cinque embrioni: quattro femminucce e un maschietto. Sono nati due gemellini maschi, di razza caucasica che poi si è scoperto non essere neanche fratelli tra loro.

Sono in corso cause di risarcimenti di centinaia di migliaia di dollari.

Ai bambini nati in questo modo si spiegherà che sono figli della “globalizzazione”. 


Fonte: Lifenews.com/ e Bioedge.org
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info