01/09/2017

Settembre 2017 – Notizie ProVita – Tempo di scuola!

Inizia un nuovo anno sociale con il tema principale, e delicato, dell’educazione delle nuove generazioni

Comincia un nuovo anno sociale. Vogliamo ripartire con ottimismo e con slancio, augurando a tutti entusiasmo e serenità, soprattutto ai bambini e ai ragazzi che ricominciano la scuola, ai loro genitori, ai loro insegnanti e a tutti coloro che per lavoro o per studio sono coinvolti nel mondo della scuola.

Vorremmo augurare un buon inizio anche al Ministro e al Miur: riguardo al tema delicato e fondamentale dell’educazione delle nuove generazioni, ci piacerebbe che durante quest’anno il dialogo tra le autorità e le famiglie, che è cominciato con una certa fatica e con non pochi attriti, progredisse e trovasse compimento e attuazione concreta in provvedimenti operativi tesi a garantire la primaria funzione educativa della famiglia rispetto alle ingerenze statali, soprattutto su quelle materie sensibili attinenti alla morale, all’affettività e al sentimento religioso che si rivelano fondanti per la crescita psicofisica serena di bambini e adolescenti.

È evidente che gli Stati come il nostro, che si definiscono improntati a valori democratici e al rispetto dei diritti umani, sono ormai compromessi da tendenze totalitarie.
Tuttavia noi crediamo fermamente che l’azione popolare di cittadini di buon senso, adeguatamente formati e informati, possa arginare la deriva risultante e ricacciare nell’ombra le forze dei pochi che, muovendo le giuste leve (il denaro e la propaganda), hanno condotto a questo stato di cose.

È questo il momento in cui, presenti e vigili, dobbiamo scendere in campo in prima persona. Per esempio, e innanzitutto, nel mondo della scuola: con il giusto impegno nella scuola pubblica (privata o statale), oppure nell’organizzazione di una scuola parentale.
Dobbiamo riappropriarci dei nostri diritti e delle nostre prerogative di cittadini e di genitori: questo richiede impegno e dedizione e il sostegno di realtà associative come ProVita Onlus, che sono votate alla difesa dei diritti dei più deboli e di coloro che non hanno, da soli, sufficiente forza per far sentire la propria voce.

Toni Brandi

Diventa sostenitore e ricevi la rivista gratis!
Sostienici
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info