Firma ora

Basta blasfemia e gender in Rai, l’AD Salini e il direttore artistico di Sanremo Amadeus si dimettano! Firma anche tu!

Abbiamo bisogno di 100.000 FIRME: 101%

100.757 SU 100.000

+++ 26/03/2021 AGGIORNAMENTO: La petizione è stata consegnata all'Amministratore Delegato della Rai Fabrizio Salini +++ 

Il Festival di Sanremo 2021 è stato contrassegnato da polemiche che, come spesso accade, hanno poco o niente a che vedere con la musica. Conseguenza della partecipazione di “artisti” che fanno della provocazione il loro marchio di fabbrica, senza curarsi di poter offendere la fede di milioni di telespettatori: anzi, forse proprio con questo aberrante obiettivo, considerato pure che la Rai si è contraddistinta (in negativo) anche per la reiterata propaganda gender nei suoi programmi.

Così, nella kermesse appena conclusa sono andate in scena delle volgari parodie del Credo cristiano, tanto più gravi perché trasmesse in un tempo sacro, senza riguardi neppure per il venerdì di Quaresima: al punto da suscitare l’indignazione di S.E. Mons. Antonio Suetta, Vescovo di Ventimiglia-Sanremo, che in riferimento a uno dei personaggi coinvolti (e a un premio che questi ha addirittura ricevuto) ha detto semplicemente «non in mio nome».

Firma questa petizione, compilando il modulo, per chiedere le dimissioni dell’Amministratore Delegato della Rai Fabrizio Salini e del Direttore artistico del Festival di Sanremo Amadeus, e contestualmente l’impegno del servizio pubblico a non mandare più in onda trasmissioni blasfeme e/o inneggianti alla teoria gender.

--- Ecco il messaggio che invieremo all’AD della Rai Fabrizio Salini, al direttore artistico del Festival di Sanremo Amadeus e, per conoscenza, al senatore Alberto Barachini, Presidente della Commissione di Vigilanza Rai ---

Lo scorso 6 marzo si è chiusa la settantunesima edizione del Festival della Canzone Italiana a Sanremo: una kermesse che dovrebbe essere espressione dell’intera Nazione, unendo tutti gli Italiani sotto l’unica, grande bandiera della musica.

Tuttavia, ancora una volta la Rai ha ritenuto di mettere in scena delle rappresentazioni volgari e offensive, in special modo verso la fede cristiana. E il fatto che fosse già accaduto nel recente passato legittima il sospetto che la TV di Stato abbia abdicato al proprio ruolo di servizio pubblico, per farsi portatrice di istanze partigiane incomprensibili e inaccettabili.

Come se infatti non fosse stata sufficientemente grave l’ennesima genuflessione alla nefasta ideologia gender, di cui la Rai si è fatta da tempo un malaugurato veicolo, ecco anche le “esibizioni” blasfeme e oltre il limite della decenza di un “artista” che non merita neppure di essere menzionato: cui ha dato manforte anche il co-conduttore Rosario Fiorello, che oltretutto aveva appena ricevuto il premio “Città di Sanremo”.

«Non in mio nome» ha commentato S.E. Mons. Antonio Suetta, Vescovo di Ventimiglia-Sanremo, in un intervento carico di indignazione, volto a «confortare la fede “dei piccoli”» e a «esortare al dovere di giusta riparazione per le offese rivolte a Nostro Signore, alla Beata Vergine Maria e ai santi, ripetutamente perpetrate mediante un servizio pubblico e nel sacro tempo di Quaresima». Dettaglio, quest’ultimo, che dimostra un’ulteriore mancanza di rispetto, indegna di un’emittente che dovrebbe rappresentare il suo pubblico indistintamente, senza instaurare de facto assurde discriminazioni tra telespettatori di serie A e di serie B.

Chiediamo pertanto le dimissioni dell’AD della Rai Fabrizio Salini e del Direttore artistico del Festival di Sanremo Amadeus, e il contestuale impegno del servizio pubblico a cessare la trasmissione di programmi blasfemi e/o inneggianti alla teoria gender.

-- Puoi scaricare qui il modulo cartaceo per la raccolta manuale delle firme --

Promotori

Pro Vita & Famiglia Onlus

Associazione Family Day/Difendiamo i Nostri Figli

AMCI (Associazione Medici Cattolici Italiani)

UCFI (Unione Cattolica Farmacisti Italiani)

Avvocatura in Missione

Firma subito questa petizione per:

- chiedere le dimissioni dell’Amministratore Delegato della Rai Fabrizio Salini e del direttore artistico del Festival di Sanremo Amadeus.

 

Acconsento al trattamento dei dati personali al fine di ricevere informazioni richieste come indicato nelle Condizioni sulla Privacy

Acconsento ad essere ricontattato mediante l’invio di email a contenuto promozionale per ricevere aggiornamenti da Pro Vita & Famiglia su nuove iniziative, campagne di raccolta fondi e firme di appelli. Il consenso è revocabile in ogni momento dall'interessato.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info