Firma ora

Mai più la DAD! Basta sacrificare i diritti e la salute dei nostri figli

Abbiamo bisogno di 5.000 FIRME: 90%

4.504 SU 5.000

Chiediamo al Governo di abolire l’attuale obbligo della DAD per tutta la classe previsto in caso di 1, 2 o 3 bambini/ragazzi positivi a scuola: un inferno per alunni, studenti, docenti e famiglie che non è più accettabile dopo l’altissimo grado di immunizzazione di adulti e anziani raggiunto coi vaccini e con la possibilità di effettuare tamponi e tracciamenti

Chiediamo che restino a casa, e possano partecipare alle lezioni in DAD, solo i bambini/ragazzi positivi o con sintomi influenzali, mentre i compagni che non hanno sintomi (vaccinati e non) continuino le lezioni a scuola, con mascherina e distanza di sicurezza, effettuando tamponi gratuiti per monitorare e tracciare i contagi.

Chiediamo inoltre che dopo due anni passati a discettare inutilmente su ‘banchi a rotelle’ e altre sciocchezze si investa finalmente su riforme strutturali anti-Covid per la scuola: sistemi di aerazione meccanica per il cambio dell’aria nelle classi, trasporti pubblici locali a misura di studenti, accordi locali per l’uso di spazi pubblici e privati per diminuire le “classi pollaio”.

Secondo le ultime norme disposte dal Governo Draghi:

- le attività di nidi e asili devono essere interrotte in caso di 1 solo positivo

- alle elementari l’intera classe deve passare alla DAD con 2 casi positivi

- alle medie e alle superiori la mannaia della DAD scatta con 3 positivi, o addirittura con solo 2 casi positivi se i ragazzi coinvolti non hanno iniziato o completato il ciclo vaccinale

Si attua così una vergognosa discriminazione tra compagni di classe vaccinati e non vaccinati, violando il più elementare diritto alla privacy sanitaria e iniettando anche nei più giovani sentimenti di sospetto e di risentimento verso i propri coetanei “untori”.

L’Italia è il Paese europeo che ha condannato i suoi giovani al maggior numero di giorni fuori da scuola negli ultimi due anni. La DAD ha creato ‘mostri’ nelle menti dei nostri figli e nipoti: disagi psicologici, ansia, depressione, disturbi alimentari e di attenzione, oltre al danno da mancata istruzione e all’aumento dell’abbandono scolastico.

Tutto questo deve finire, e subito.

La DAD è anche la fonte di una spaventosa discriminazione sociale tra i figli di famiglie che possono permettersi la strumentazione necessaria per connettersi online e figli di famiglie (spesso numerose) che non hanno questa possibilità. 

Dopo due anni in cui si poteva e doveva fare di più in termini di prevenzione nelle scuole, continuare a sacrificare il diritto allo studio e alla socialità dei nostri figli e nipoti per coprire gravi mancanze e inefficienze nel contrasto strutturale alla pandemia non è più tollerabile. 

Mai più la DAD di massa!

Firma ora questa petizione al Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi.

Firma subito questa petizione:

- per chiedere al Governo di abolire una volta per tutte l’obbligo della DAD anche in caso di 1, 2 o 3 positivi in classe, misura non più giustificabile dato l’altissimo tasso di vaccinazione di adulti e anziani. Gli alunni positivi o sintomatici si colleghino da casa, ma gli asintomatici e vaccinati continuino a frequentare la scuola effettuando tamponi gratuiti di controllo. Chiediamo inoltre sistemi di ventilazione meccanica nelle aule e il potenziamento dei sistemi di trasporto pubblico a misura di studenti.

FIRMA QUI:

Firmando questa petizione acconsenti al trattamento dei dati personali nel rispetto della normativa vigente secondo le condizioni indicate nell’informativa sulla Privacy

Acconsenti a ricevere informazioni sul risultato di questa petizione e sulle altre iniziative e campagne di Pro Vita & Famiglia?

Grazie per aver sottoscritto la petizione!


Resta aggiornato!
Questa causa avrà presto degli sviluppi importanti. Per sapere che cosa accadrà, acconsenti a ricevere informazioni sulle iniziative di Pro Vita & Famiglia, nel pieno rispetto della normativa sulla Privacy?;



Acconsento ad essere ricontattato mediante l'invio di email a contenuto promozionale per ricevere aggiornamenti da Pro Vita & Famiglia su nuove iniziative, campagne di raccolta fondi e firme di appelli, nonché al trattamento dei dati personali nel rispetto della normativa vigente secondo le condizioni indicate nell'informativa sulla Privacy. Nel caso in cui sia stata espressa la volontà di ricevere a casa pubblicazioni, acconsento a ricevere eventuale materiale cartaceo informativo, promozionale o di raccolta fondi all'indirizzo indicato. Il consenso è revocabile in ogni momento dall'interessato.