27/06/2021

#SosDisabili: il piccolo Enrico cerca un infermiere/a. Aiutiamolo con il passaparola!

L'emergenza sanitaria da Covid-19 significa anche emergenza infermieri. Sono tantissimi, infatti, gli infermieri che mancano non solo nelle strutture pubbliche e private per la molta utenza di questi mesi, ma anche nell'assitenza domiciliare e personale di tanti disabili. Tra le tante situazioni emergenziali vogliamo porre l'attenzione su un accorato appello di un padre, che cerca una persona specializzata per suo figlio con disabilità.

Un modo concreto che abbiamo per aiutare queste situazioni - oltre alla nostra campagna Sos Disabili - è quella di divulgare il più possibile queste storie, aumentando così le possibilità che famiglie come quella del piccolo Enrico - così si chiama il piccolo - possano trovare qualcuno. Qui di seguito l'appello di papà Mario. Nel dettaglio la famiglia di Enrico cerca un infermiere/a nell'assistenza domiciliare a casa nostra a Fonte Nuova (in provincia di Roma) e qualcuno disponibile ad assitere la famiglia ad agosto in Umbria, in zona Norcia. La famiglia dispone di due appartamenti adiacenti disponibili dove in uno andrà a vivere la famiglia stessa, mentre l'altro sarà a completa disposizione dell'infermiere. Oltre al compenso per l'assistenza quindi su offre vitto ed alloggio.

Qui i contatti telefonici e mail 3337427046 - [email protected]




Ciao a tutti sono Enrico, sono il primo di 4 figli e ad agosto compirò 10 anni. A causa di vari motivi (incluso questo brutto virusaccio che ancora circola nel mondo) ho perso tante infermiere carine e coccolose che sono andate a lavorare da altre parti.

Oggi sono qui a scrivere a tutti gli amici di mamma e papà non solo per dirvi che mi mancano tanto le mie infermiere ma soprattutto per informarvi che non ci sono abbastanza infermieri che aiutino mamma e papà a prendersi cura di me.

Io ho bisogno di essere lavato, pulito, girato da un lato e dall'altro, devo essere aspirato quando ho secrezioni, devo fare la tosse con una macchina specifica e soprattutto per respirare ho bisogno di un macchinario che sia sempre vicino a me.

Devo dirvi che in questo periodo vedo mamma e papà un po' preoccupati. Io cerco di non fare troppo il birbantello anche se tra calcoli renali e ossa fragili quest'anno gli ho dato qualche pensiero .

Credo che siano tristi e preoccupati perchè nel trimestre Aprile/Giugno il 18% dei turni di assistenza domiciliare infermieristica sono andati deserti. Io non sono preoccupato perchè ho mamma e papà che si prendono cura di me.

Credo che quest'anno non andrò nemmeno in vacanza quella settimana ad agosto in Umbria a godermi il fresco ed i profumi delle campagne intorno a Norcia. Ma non sono preoccupato, starò con papà mentre mamma andrà su con gli altri 3 fratelli.

La mia unica preoccupazione sono mamma e papà: sto cominciando a vedere rassegnazione e stanchezza nei loro occhi. Certo crescere quattro figli me compreso deve essere dura.

Vi chiedo se conoscete delle infermiere che sarebbero disposte a dare una mano a mamma e a papà per far fare a me, a loro ma soprattutto ai miei fratelli una vita "un po' più normale". Infine vorrei abbracciare tutti gli infermieri e i fisioterapisti che si stanno prendendo cura di me e degli altri pazienti con amore e dedizione. Adoro sentire la musica e guardare la tv con voi, mi diverto un sacco ad ascoltare le vostre storie, anche se a volte non si capisce perchè non muovo nemmeno un muscoletto.

Se infine c'è qualche infermiera neolaureata che desidera cominciare la sua avventura lavorativa attraverso l'assistenza domiciliare è la benvenuta!! Mamma e papà fanno un buonissimo caffè, in camera ho un bel condizionatore per non soffrire il caldo e poi nella mia cameretta c'è la tv con sky, netflix etc. ci possiamo vedere tante cose insieme.

Vi lascio la mail di mio papà che è quello tecnologico della casa [email protected]

Grazie dell'attenzione e buona giornata

Enrico

 

N.B.: Grazie a tutti per l'affetto, nel concreto noi cerchiamo delle infermiere/i anche neolaureate/i che siano disposti a cominciare un'avventura lavorativa nell'assistenza domiciliare a casa nostra a Fonte Nuova (RM). Inoltre volevamo sapere se c'è un'infermiere/a disponibile per assisterci ad Agosto in Umbria (zona Norcia).

Abbiamo 2 appartamentini adiacenti disponibili dove in uno andremmo noi e l'altro sarebbe a completa disposizione dell'infermiere. Oltre al compenso per l'assistenza quindi offriamo vitto ed alloggio. Vi lascio anche il mio contatto telefonico 3337427046.

Grazie ancora

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info