09/05/2021

La gioia e la forza di una mamma

Essere mamma è il dono più bello che la vita può riservarci, è il guardare oltre il presente ed il futuro, è un qualcosa che ci completa e ci rafforza, ci cambia e ci proietta in una dimensione nuova. Ancora ricordo, con un brivido sulla schiena e con infinito amore, un biglietto che mi scrisse una delle mie storiche amiche quando nacque la mia prima figlia: "da oggi nulla sarà più come prima ma tutto avrà un senso"....mi aveva preceduta solo di qualche mese nella meravigliosa esperienza della maternità, avevamo vissuto praticamente insieme il miracolo della vita dentro di noi, avevamo condiviso tante speranze e tanti sogni.

Quanta verità in quella semplice frase!!!!

Una mamma è tale per la vita, una mamma per i suoi figli sarebbe disposta a rinunciare alla sua stessa vita senza pensarci nemmeno per un istante, una mamma per un figlio è la più forte e determinata delle leonesse, una gioia o un dolore di un figlio sono anche sue, anche le cose più banali diventano importanti. Ci sono figli la cui vita scorre velocemente, diventano presto grandi, si avviano lungo loro strada, la mamma non li perderà mai di vista, li osserverà con attenzione,anche senza farsi notare,  pronta a raccoglierli e supportarli, anche quando le sue forze saranno venute meno ...per i suoi figli, una mamma troverà sempre la giusta forza o il giusto sorriso. Ci sono però figli che hanno oggi, ed avranno domani, molto più bisogno, rispetto agli altri, della presenza fisica di una mamma.
 
Ogni piccola tappa o conquista di questi figli speciali vale molto più di un tesoro, per loro la speranza del domani ha un sapore completamente diverso e lo ha anche per le loro mamme.  Con loro s'impara ad apprezzare le piccole cose del momento, anche quelle infinitesimali, s'impara ad accogliere le sconfitte, s'impara a vivere l'oggi....il pensare al domani ha un sapore diverso. Non è diverso né meno intenso il sentimento che una mamma prova per questi figli rispetto agli altri ma, quando la maternità è accompagnata dalla disabilita', il percorso è un altro.
 
Cambiano le prospettive, cambiano le aspettative, cambia lo sguardo sul domani, cambia davvero il proprio essere mamma, è inutile negarlo. Si è costretti a vivere momenti di dolore atroce, si è costretti ad un percorso di elaborazione ed accettazione che non si può descrivere a parole, si è costretti a provare terrore nel porsi una domanda che spesso verso gli altri figli non ci facciamo o, anzi, ci poniamo con dolcezza e speranza: -E quando sarà grande?E quando non ci sarò più? Chi gli starà vicino? Chi comprenderà i suoi pensieri o saprà interpretarli? - Si scopre una forza che nessuno pensava di avere, si scopre una tenacia che chissà dove era nascosta. Si tralasciano tante cose, cambiano anche le relazioni, cambia il focus di vita di quella mamma e non si può pretendere tutti siano disposti ad accogliere la nuova persona che è diventata, la vita l'ha portata su un percorso diverso, l'ha proiettata in un percorso a due ....sempre e comunque....tanti aspetti della sua individualità e dei suoi interessi, sono finiti nel cassetto per forza di cose ma a quella mamma questa cosa non pesa, è il resto del mondo che lo nota. Quella mamma non è più solo una mamma, è diventata un Caregiver Familiare, sta vivendo una vita a due, sempre e comunque. Sappiate accogliere quello sguardo, sappiate comprendere il ruvido che spesso accompagna alcune esternazioni di quella mamma, alcune frasi non sono volute ma quella mamma ha bisogno di una corazza per celare la sua sofferenza ma ha anche bisogno di essere guardata semplicemente come una mamma, per lei quel figlio o quella figlia non sono i diversi ma sono i suoi figli e li ama più di se stessa, deve proteggerli sempre e comunque.
 
Quel figlio non sa esprimere i suoi bisogni e desideri, non sa esporre le sue idee ed i suoi pensieri ma, quella mamma li comprende ed in ogni istante il suo sguardo è su quel figlio o su quella figlia. Descrivere cosa è una vita in due, non è semplice, quella mamma ama tutti i suoi figli in maniera indistinta ma ha tanto vissuto con sé che tanti non possono immaginare. Tanti auguri alla mia splendida mamma ed a tutte le mamme del mondo
 
 
A cura di Mariella Tarquini
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info