31/07/2021 di Manuela Antonacci

Il Comune di Bassano del Grappa a sostegno della maternità. E gli altri comuni italiani?

Lo scorso ventisette luglio, in Consiglio comunale a Bassano del Grappa, è stato presentato un ordine del giorno a firma del consigliere di Fratelli d’Italia Gianluca Pietrosante “A sostegno della natalità, delle giovani coppie, della maternità, della famiglia e contro la discriminazione delle donne”.

Nell’ordine del giorno veniva chiesto che il consiglio impegnasse l’amministrazione comunale a organizzare una campagna di promozione su quelle già esistenti sul territorio, a sostegno della natalità e delle iniziative per coppie con figli o per madri single, a organizzare iniziative culturali e di sensibilizzazione, rivolte alle coppie sull’importanza della vita umana e della maternità, sull’importanza della fertilità, insistendo sulla drammaticità dell’inverno demografico.

Non solo, l’impegno riguarda e coinvolge anche le imprese e il mondo del lavoro, perché, in esso, vengono adottate misure che sostengano l’alternanza casa – lavoro, per le giovani coppie e per i neo-genitori, ma anche la promozione di una cultura aziendale che prevenga le discriminazioni contro le donne, in particolar modo quando si tratta di donne in gravidanza, non assunte o licenziate perché in stato interessante.

La maggioranza ha accolto l’emendamento proposto dall’opposizione, perché ci si è resi conto che senza natalità non c’è futuro, per questo è necessario che la politica metta al centro dei suoi stessi interessi la crescita demografica.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info