25/10/2015

Gender – Ora c’è anche l’orientamento sentimentale

La “teoria gender non esiste”, vogliamo precisarlo.

Infatti l’Huffington Post pubblica un articolo in cui sottolinea che accanto ai tanti orientamenti sessuali esistono pure innumerevoli orientamenti sentimentali.

Giusto per fare chiarezza e aiutare il popolo bue a districarsi nella selva delle varie identità, il pezzo in questione riporta un elenco che anche noi riproponiamo ai nostri lettori.

Eterosessualità, omosessualità e bisessualità sono le forme più comuni. Ma ormai anche le più antiquate e superate.

Citando il sito asexuality.org, l’Huffington Post spiega che l’attrazione sentimentale sarebbe “una reazione emotiva che le persone avvertono spesso e che si traduce nel desiderio di una relazione romantica con la persona che provoca quest’attrazione”. Un esempio: “molte persone asessuali avvertono questo tipo di desiderio romantico, anche se non provano attrazione sessuale”. Certamente spesso le risposte emotive e sessuali combaciano, ma “è molto facile riscontrare l’esistenza di combinazioni miste di orientamenti sentimentali e sessuali”, come avviene nella comunità asessuale.

“Sono tantissime le persone che si sentono sbagliate, prima di trovare una definizione che le descriva e una comunità a cui appartenere”, spiega il membro di un gruppo associato ad AVEN (network della comunità asessuale) che lavora per informare le persone sul vero significato e la vera essenza della “asessualità”. Firenze_ Queer_gender

“Molte persone asessuali sentono di non essere all’altezza delle aspettative di amici, famiglia e società. Si sentono sollevate quando scoprono di non essere sole”. “Crediamo che nessuno possa dire ad un altro individuo da chi essere sessualmente attratto”. “Dire ad un asessuale che non è asessuale è come accusare una persona etero di essere gay o bisessuale, e viceversa. In fin dei conti solo la persona in questione può dire come stanno davvero le cose”.

Ecco 12 identità sessuali e sentimentali di cui ancora si conosce poco. Forse perché l’immaginazione umana non arriva a tanto. Ma a quanto pare la “realtà” sta superando di gran lunga la fantasia...

Asessuale: chi non prova alcuna attrazione sessuale.

Asentimentale o aromantico: chi non prova alcuna attrazione sentimentale per gli altri.

Graysexual: chi si trova tra la sessualità (di qualsiasi tipo) e la asessualità.

Demisessuale: chi prova attrazione sessuale solo nel caso in cui abbia un legame emotivo.

Demiromantico: chi prova attrazione sentimentale solo se ha un legame emotivo con qualcuno.

Lithromantico: chi prova un amore romantico ma non vuole che sia corrisposto.

Pansessuale: chi prova attrazione sessuale e sentimentale verso chiunque.

Polisessuale: chi ha attrazione per molte identità di genere, ma non per tutte.

Panromantico: chi ha attrazione sentimentale (ma non sessuale) verso chiunque.

Skoliosexual: chi prova attrazione sessuale verso coloro che non si riconoscono nella normale distinzione sessuale.

Relazioni queerplatoniche: relazioni puramente emotive, non romantiche, ma più forti dell’amicizia.

Zucchina: nomignolo dei soggetti che vivono una relazione queerplatonica.

Ma la teoria gender, dicevamo ai nostri lettori, non esiste...

Redazione

DIFENDIAMO I BAMBINI E LA FAMIGLIA DAI TENTATIVI DI

LEGALIZZAZIONE DELLE UNIONI CIVILI

 

Firma anche tu!

Questo articolo e tutte le attività di Pro Vita & Famiglia Onlus sono possibili solo grazie all'aiuto di chi ha a cuore la Vita, la Famiglia e la sana Educazione dei giovani. Per favore sostieni la nostra missione: fai ora una donazione a Pro Vita & Famiglia Onlus tramite Carta o Paypal oppure con bonifico bancario o bollettino postale. Aiutaci anche con il tuo 5 per mille: nella dichiarazione dei redditi firma e scrivi il codice fiscale 94040860226.
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info