08/09/2021

FLASH – Olimpia Tarzia: «Fermare il business della maternità surrogata»

La responsabile Dipartimento Bioetica e Diritti Umani di Forza Italia, Olimpia Tarzia, ha condannato duramente il possibile approdo in Italia del Salone dell’utero in affitto: “Va fermato con determinazione l'enorme business che sta dietro alla maternità surrogata che tenta di sbarcare apertamente e disinvoltamente in Italia. Ciò, nonostante la sua illegittimità ben descritta nella legge 40/2004 (art.12, comma 6): 'Chiunque, in qualsiasi forma, realizza, organizza o pubblicizza la commercializzazione di gameti o di embrioni o la surrogazione di maternità è punito con la reclusione da tre mesi a due anni e con la multa da 600.000 a un milione di euro'.

Le varie aziende che lucrano occupandosi di compravendita di gameti, di embrioni e di UTERO in affitto si sono date infatti appuntamento a Milano, il 15 e 16 maggio 2022, in una vera e propria Fiera, alla luce del sole, ove pubblicizzare e commercializzare i loro 'prodotti', con tanto di colorati ed allettanti depliant illustrativi, cataloghi, offerte di sconti, suggerimenti e facilitazioni nell' 'acquisto'... con la differenza che non si tratta di 'merce', ma di bambini in vendita, di donne povere sfruttate, di coppie legittimamente desiderose di un figlio ma raggirate ed ingannate facendo leva sulla loro sofferenza. Fermeremo questo scempio a tutti i costi, innanzitutto presentando un'interrogazione parlamentare perché è illegale ed in nome dei fondamentali diritti umani che stanno alla base della nostra Costituzione, a garanzia dei più deboli e dei più indifesi".

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info