19/07/2014

CEDU: GLI STATI MEMBRI NON SONO OBBLIGATI A INTRODURRE IL MATRIMONIO GAY NEI LORO ORDINAMENTI

La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, a Strasburgo, nella decisione Hämäläinen vs. Finland, Application no. 37359/09 il 16 luglio scorso ha affermato che, in base all’art.8 della Convenzione Europea sui Diritti dell’Uomo non c’è alcun obbligo per gli Stati membri di legalizzare il matrimonio gay. ... un caso di omofobia?
Il successivo art. 12 assicura a un uomo e a una donna il diritto di sposarsi e fondare una famiglia, secondo le leggi nazionali, le quali quindi sono libere di definire il matrimonio come vogliono. Perciò – dichiara esplicitamente la Corte – anche se 10 Stati membri consentono il matrimonio tra omosessuali, gli altri non sono assolutamente tenuti ad uniformarsi.
Qualcuno lo dica a Renzi, per favore!

FRP

Blu Dental

 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info