Bonus bebè potenziato, emendamenti al decreto crescita: le proposte di Fontana

Il Ministro per la Famiglia e le Disabilità Lorenzo Fontana ha presentato due emendamenti governativi al decreto crescita: bonus bebè potenziato che passerà da 80 a 110 euro mensili che salgono a 132 nel caso di figli successivi, per gli Isee tra 7 e 35 mila euro e resterebbe a 160 e a 192 euro, rispettivamente, per quelli con Isee sotto 7 mila euro e detrazioni fiscali per l’acquisto di pannolini e latte in polvere.

Tutto questo per supportare le famiglie con un nuovo incentivo alla natalità, come spiega Fontana, non senza una certa ironia: «Continuiamo la politica seria e concreta per il rilancio della natalità. Noto con piacere che, dopo quasi un anno, tutti nel governo si sono resi conto che la famiglia è composta da una mamma e un papà e che il rilancio demografico è la sfida per lo sviluppo e il futuro del Paese. Sono diventati miei discepoli». Pieno appoggio da parte del vicepremier Matteo Salvini, che, plaudendo all’iniziativa ha dichiarato: «Bravo ministro Fontana sulla famiglia, finalmente risposte concrete. Domani annunceremo, come Lega, un altro impegno che manterremo entro l’anno per tanti italiani in difficoltà». Storce il naso, invece, il Pd: «Si era deciso per una moratoria fino alle Europee del 26 maggio, ha sottolineato Paola De Micheli. «Il governo delle destre di Di Maio e di Salvini non riesce a tenere fuori dalla campagna elettorale neanche i sacrosanti temi della famiglia […]».

Evidentemente, solo il Pd non ha ancora compreso che la crescita economica di un Paese non può prescindere dalla famiglia, come emerge anche da un importante studio a cui abbiamo già fatto cenno, e che qualunque cifra si investa in favore di quella che non può non essere considerata la cellula fondante della società sotto il profilo economico e sociale, ritorna al governo e al Paese, moltiplicata in termini di investimenti a lungo termine e di ordine sociale.

Manuela Antonacci

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info