La famiglia naturale, il ddl Cirinnà e Amato a palazzo Madama

La famiglia naturale , quella protetta dall’art. 29 Cost., è minacciata dal disegno di legge che vuole regolamentare le unioni civili anche omosessuali.

Il Presidente dei Giuristi per la Vita, Gianfranco Amato, ha portato davanti alla Commissione giustizia del Senato tutte le istanze della nostra Buona Battaglia contro il disegno di legge Cirinnà.

Dal comunicato stampa dei Giuristi per la Vita:

Appena è partito con il suo consueto piglio d’arringa ha introdotto l’argomento della “società naturale” dell’art.29 della costituzione. Non ha fatto quasi in tempo a pronunciare la parola “ventinove” che dai banchi una senatrice l’ha interrotto con un’espressione romanesca:”E te pareva!”. La risposta fulminante non si è fatta attendere: “E me pareva sì, cara senatrice, perché questo e’ il punto cruciale della questione, e se lei ha la bontà di ascoltarmi e di non interrompermi, le spiego anche perché!”.

Hanno capito subito con chi avevano a che fare. I senatori Lucio Malan e Gabriele Albertini erano in visibilio! Hanno definito l’intervento del nostro presidente “cartesiano”.
Sul quotidiano La Croce di Mario Adinolfi potrete trovare un riassunto di tutto l’intervento.

Redazione

Banner_la_croce

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info